Scoprite la creatività della natura

Venite a scoprire, nelle nostre due valli e sulle tre catene montuose, le suggestive storie della natura. Salite più in alto, scendete più in profondità, fermatevi ad ammirare la bellezza e la particolarità della vegetazione o della pietra. Scoprirete perché questi luoghi erano frequentati dagli impressionisti e da scrittori in cerca d’ispirazione per le loro storie d’amore. Ammirate gli splendidi panorami che si aprono dalle vette e dai pascoli, vivete in prima persona fiumi e cascate, esplorate grotte e cavità.

Cascate

Il territorio di Škofja Loka, caratterizzato dalla presenza di alture e di acqua, ha dato vita a numerose cascate naturali. Tra le più conosciute e visitate ricordiamo:

  • Cascate Sovpat,
  • Cascata Skočnik a Davča,
  • Lomski slap a Jesenovec,
  • Slatuški slapovi.

Baratro di Maria

La grotta è un labirinto di cunicoli a tratti molto stretti. È composta da diverse cavità, che scendono fino a 275 metri di profondità nel sottosuolo, e si apre ad ovest del Castello di Škofja Loka. L’unica sala di dimensioni maggiori è quella principale, la Velika prodorna dvorana, lunga 130 metri, larga 30 metri e alta fino a 13 metri. Nella grotta vive, di giorno, una grande colonia di pipistrelli, per questo l’ingresso è chiuso ed è possibile visitarla solo previo accordo con gli speleologi.

Grotta Lubniška jama e Kevdrc

La più conosciuta è la Grotta Kevdrc, all’interno della quale è possibile osservare un’interessante fauna. Al suo ingresso si trova l’accesso alla breve galleria laterale che porta alla Grotta Lubniška jama. Le grotte sono inoltre un sito archeologico, dove sono stati ritrovati vasi in terracotta fatti a mano con uno stile particolare (“lubniški”), utensili in pietra come asce, macine, mole, coltelli, raschietti, fusti di freccia e macine di frantumazione. Strumenti in osso di animali: pugnali, punteruoli, scalpelli, lame e levigatrici. Strumenti di corno: ascia - piccone, punteruoli e pugnali, utensili di zanne di maiale.

Godeške loke

Ai piedi del villaggio di Godešič si estende una zona di boschi allagati e ghiaia che costituisce un habitat molto particolare per varie specie di animali e piante. In quest’area si trovano infatti agglomerati boscosi e alvei di piena. Godeške loke rivestono un ruolo di particolare importanza nel patrimonio zoologico e naturale.

Caverne di Matjaž

Queste grotte acquatiche un tempo attive, scavate dal fiume Sora, hanno sei ingressi. Si tratta di un labirinto di gallerie, con una lunghezza complessiva di circa 500 m. Sono accessibili solo dall’ingresso a sud e accompagnati da speleologi esperti. Durante le operazioni di scavo sono state rinvenute ossa di orsi delle caverne, bisonti, lupi e cervi. Gli abitanti del posto usavano le grotte soprattutto come riparo per gli utensili di pietra e per il focolare utilizzati nel Paleolitico. I ritrovamenti di Sovra, a metà strada tra Logatec e Žiri, risalgono a circa 50.000 anni anni fa e sono ad oggi i più antichi reperti archeologici della regione della Gorenjska.

Tavolo in pietra

In una dolina, nascosta nel bosco, un po’ fuori dal villaggio di Ravne pri Žireh, si trova questo tavolo in pietra naturale. Una pietra è posata sopra l’altra a formare un tavolo, con un’altezza complessiva di circa 3-4 metri e una larghezza approssimativa di 5 metri.

Lago Račevsko jezero

Il lago si trova nel punto di passaggio tra il territorio alpino e quello dinarico ed è uno dei laghi minori della Slovenia. Di forma ovale, è alimentato da tre affluenti. Il lago è caratterizzato da fluttuazioni significative del livello di acqua durante l’anno. Non distante dalla strada Logatec - Žiri, dal lago si gode di una splendida vista sulla natura incontaminata di questa incantevole meta turistica.