Fortificazioni della Linea Rupnik

La linea Rupnik è un sistema di fortificazioni costruito negli anni ‘20 del secolo scorso dal Regno di Jugoslavia come linea difensiva al confine con il Regno d’Italia. Le fortificazioni, strategicamente posizionate, non sono mai state utilizzate in operazioni militari o a scopo di difesa. La costruzione delle fortificazioni risolse, per un periodo, i problemi finanziari e di disoccupazione che affliggevano la zona di confine. I lavori coinvolsero infatti operai edili, facchini e trasportatori. Una delle fortificazioni più imponenti e meglio conservate della Linea Rupnik è la fortezza sotterranea sul Goli vrh. Al suo interno è possibile visitare una mostra permanente sui reperti dell’epoca della sua costruzione, le sue grandi sale ospitano invece tutto l’anno interessanti eventi e manifestazioni.

L’ingresso nella fortezza è possibile con una guida.

Centinaia di bunker costruiti

Il Trattato di pace di Rapallo, firmato il 12 novembre 1920 dal Regno di Jugoslavia e dal Regno d’Italia, serviva a definire il confine tra i due regni. Lungo il confine, nel 1938 iniziarono i lavori di costruzione di un sistema di fortificazioni che avrebbe preso successivamente il nome di Linea Rupnik, in onore del generale sloveno Leon Rupnik, che ne volle la costruzione.

Furono costruite centinaia di bunker, tra cui anche tre blocchi difensivi sotterranei, Hlavče njive, Hrastov grič e Goli vrh, che sarebbero stati d’importanza strategica cruciale per arrestare eventuali invasioni di truppe italiane verso Lubiana. Tra queste grandi strutture furono costruiti numerosi piccoli bunker in grado di accogliere da due a sette soldati. Attorno agli edifici fu posato del filo spinato, nelle valli furono invece collocate delle barriere anticarro. All’inizio della seconda guerra mondiale, tutti i lavori sulla linea difensiva cessarono immediatamente e molte strutture rimasero di fatto incompiute. La linea di difesa non fu coinvolta in alcuna battaglia, non adempiendo quindi allo scopo per cui era stata costruita.

La costruzione

Per la costruzione delle fortificazioni vennero organizzate delle squadre speciali; inizialmente erano costituite principalmente da riservisti, ma in seguito, vista l’ampia portata dei lavori, furono reclutati anche i civili. Alla costruzione del sistema di difesa parteciparono oltre 60.000 persone, tra soldati e civili.

Vedi anche

Visite guidate della fortezza di Goli vrh

 utrdbo na Golem vrhu

Le visite guidate sono organizzate ogni primo sabato del mese, con partenza alle ore 10 davanti alla fortezza di Goli vrh. Non è necessaria la prenotazione. Sono consigliati lampade frontali, abbigliamento e calzature adatte.


Il prezzo della visita guidata è di 5€/persona.

Visite guidate per gruppi previo appuntamento

Fortezza sul Goli vrh

  • Gruppi fino a 10 persone - 48 EUR/gruppo
  • Gruppi da 11 a 20 persone - 4,5 EUR/persona
  • Gruppi di più di 20 persone - 3,5 EUR/persona
  • Gruppi scolastici organizzati - 2,5 EUR/persona


Fortezza Hrastov grič

  • Gruppi fino a 10 persone – 39 EUR/gruppo
  • Gruppi da 11 a 20 persone - 3,6 EUR/persona
  • Gruppi di più di 21 persone - 2,6 EUR/persona
  • Gruppi scolastici organizzati - 1,6 EUR/persona

Invia richiesta